Looking for something?

Storia

About us

Giorgio Franci
Frantoio Franci nasce negli anni ’50 sulla collina di Montenero d’Orcia, piccolo borgo che dalle pendici dell’Amiata domina il paesaggio della Val d’Orcia, quando i fratelli Franco e Fernando Franciacquistano uno storico oliveto chiamato Villa Magra e ristrutturano un antico fienile per farne un frantoio. Continua

    Frantoio Franci nasce negli anni ’50 sulla collina di Montenero d’Orcia, piccolo borgo che dalle pendici dell’Amiata domina il paesaggio della Val d’Orcia, quando i fratelli Franco e Fernando Franci acquistano uno storico oliveto chiamato Villa Magra e ristrutturano un antico fienile per farne un frantoio.

    L’anno 1995 rappresenta una tappa importante per la storia dell’azienda, inizia infatti la collaborazione tra Fernando ed il figlio Giorgio che, all’esperienza del padre, aggiunge una nuova carica di entusiasmo ed intraprendenza. Far conoscere i propri extra vergine lontano dal luogo di produzione diventa l’obbiettivo principale, ma subito appare chiaro che la sola vendita diretta, fino allora praticata, non poteva consentire tale risultato né  garantire al frantoio il futuro auspicato. Da una prima analisi emergeva una situazione non facile:

    “Non eravamo conosciuti, la nostra dimensione e la nostra struttura non ci consentivano di competere con i prezzi dei grandi imbottigliatori e per giunta l’esperienza produttiva non trovava continuità nel campo commerciale. Abbiamo così scelto la strada della qualità, l’unica per noi stimolante e percorribile, una qualità assoluta, ricercata senza alcun tipo di compromesso”.

    Gli oli – Le Selezioni

    Nasce così nel 1996 Villa Magra dei Franci, il primo extravergine del frantoio commercializzato in bottiglia e prodotto solo ed esclusivamente con le olive dell’omonimo oliveto. Al concetto di qualità vengono ad aggiungersi quelli di selezione, di interpretazione e di terroir. Villa Magra, il fruttato intenso, diventa la bandiera dell’azienda e sarà il capostipite delle altre otto etichette.

    Nel 1997 esce la prima produzione del fruttato leggero, l’Olivastra Seggianese, il monovarietale prodotto dagli oliveti secolari del Monte Amiata; poi nel ‘99 fa la sua apparizione il fruttato medio Le Trebbiane, che alla prima occasione si aggiudica il primo dei tre Leoni d’Oro che verranno assegnati al frantoio.

    Villa Magra Gran Cru

    L’evoluzione della filosofia produttiva sviluppa nuovi obbiettivi e prende forma il concetto di Cru. Nel 2000 nasce Villa Magra Gran Cru, la migliore produzione del “Chiusello”, una microzona porzione dell’oliveto Villa Magra, in cui terra e vegetazione hanno caratteristiche molto particolari.

    Questo extravergine, frutto di scelte ed attenzioni estreme, si distingue per eleganza, morbidezza e grande lunghezza aromatica, oltre che per un quadro chimico eccezionale: i suoi oltre 540 mg/kg di polifenoli (espressi in acido caffeico) garantiscono una straordinaria carica antiossidante.

    Villa Magra Gran Cru viene prodotto solo nelle migliori annate ed esce unicamente in bottiglie numerate per un quantitativo massimo di 2.100 litri.

    Gli oli Base

    Negli anni, per diversificare la produzione e per andare incontro ad esigenze di ordine sia economico che aziendale, nascono: Fiore del Frantoio che riesce a coniugare l’onestà di un buon olio con un prezzo sostenibile per gli usi quotidiani in cucina; La Cinciallegra da agricoltura biologica; il Frantoio Franci, tipicità ed ottimo rapporto qualità prezzo ed il Frantoio Franci Toscano Igp con certificazione di origine.

    La filosofia produttiva

    Tutte le etichette del Frantoio Franci hanno una matrice ed uno standard di qualità ben definito per caratteristiche organolettiche e parametri chimici che garantiscono al consumatore la continuità qualitativa di anno in anno, gli oli che non raggiungono gli obbiettivi vengono declassati. Le variabili stagionali, che determinano la qualità dei raccolti e che rendono stimolante questo mestiere, influenzano le quantità dei prodotti finiti ma non la loro qualità in termini assoluti. All’annata rimane quel margine sottile ed affascinante che fa la differenza tra una buona bottiglia ed un grande prodotto.

    Un avvenimento singolare

    Nel giugno 2003 “Villa Magra Gran Cru” è il vincitore della degustazione internazionale ad invito riservata ai migliori extravergine del mondo organizzata dal Grand Jury Européen presso lo Château Branire. A seguito di questo risultato nell’ottobre 2003 il presidente del Grand Jury Européen, François Mauss, ha proposto ed organizzato uno scambio alla pari tra 100 bottiglie “Villa Magra Gran Cru” e 100 bottiglie di vino di grandi Bordeaux, tra i quali Latour, Lafite, Petrus, Cheval Blanc etc.